Full Price aggiunge Nashville alle collaborazioni: The City Of Music

Full Price aggiunge un territorio alle proprie collaborazioni: Nashville capitale del Tennessee, soprannominata The City Of Music

Full Price aggiunge Nashville alle collaborazioni: “The City Of Music”

Oggi possiamo finalmente ufficializzare un’altra importante aggiunta alle collaborazioni di Full Price: Nashville, capitale del Tennessee, soprannominata The City Of Music per la sua rilevanza dal punto di vista musicale, specialmente per lo stile country statunitense.

Forse non tutti sanno che Nashville capitale dello Stato del Tennessee, adagiata sulle sponde del fiume Cumberland, con una superficie di 1.362,6 km², è la vera e propria patria della musica country. Ospita infatti la sede del Grand Ole Opry, un famoso programma radiofonico, della Country Music Hall of Fame, di molte case discografiche e della Gibson, una delle più grandi aziende produttrici di chitarre e bassi elettrici.

Nashville è oltretutto celebre per il film omonimo del regista Robert Altman, e per essere stata scelta da Elvis Presley, come base artistico-compositiva di una parte delle sue canzoni, incise in uno dei suoi studi. Nashville è inoltre considerata l’Atene del sud-est degli States, a causa di numerosi suoi edifici, come ad esempio la copia del Partenone, risalente al 1876, costruiti secondo lo stile architettonico classico.

Full Price aggiunge Nashville alle collaborazioni: “The City Of Music”2

Full Price aggiunge Nashville alle collaborazioni: The City Of Music

Nashville è un must in Tennessee. I primi coloni che nel‘700 sbarcarono sani e salvi sulle rive del fiume Cumberland festeggiarono con balli e melodie eseguite al fiddle (un violino).

Nel corso del’800 la città crebbe come centro musicale grazie al gruppo universitario Fisk Jubilee Singers che portò in giro per il mondo i suoi spettacoli. Si esibirono anche in Inghilterra per la regina Vittoria che li definì “provenienti dalla città della musica” e così Nashville venne soprannominata “ Music City”.

Oggi Nashville ha un centro storico caratterizzato dalla presenza del palazzo del governo State Capitol, costruito nel 1845 in stile neo-ellenico, del Tennessee Bicentennial Mall, noto centro commerciale e del Centennial Park, che ospita una copia del Partenone.

Da visitare anche la Music Valley, con l’enorme centro commerciale Opry Mills, il Grand Ole Opry House, famosissima sala da concerti della musica country, soprannominato la “madre chiesa della musica country”, il Grand Ole Opry Museum, che racconta la storia dell’Opry attraverso statue di cera vestite con costumi colorati e oggetti d’epoca, il Minnie Pearl Museum e il Roy Acuff Museum, facenti parte di un villaggio ricostruito in stile vittoriano. 

Nashville: il nostro studio

Lo studio territoriale che abbiamo condotto ci dimostra quanto sia sviluppata dal punto di vista turistico, l’area conta poco meno di settemila strutture ricettive extralberghiere, principalmente dislocate nel centro città, con un buon trend di crescita dal 2018 ad oggi (nel 2018 erano poco più di cinquemila).

Il turismo ha una stagionalità molto stabile, con picchi di presenze in primavera ed autunno.

La rendita media delle strutture ricettive in relazione al costo degli immobili danno un voto al territorio molto alto (100 su 100), così come la domanda territoriale (72 su 100) e la crescita dell’economia turistica ( 82 su 100). 

Questi indici donano al territorio la valutazione di A+ con un punteggio totale di ben 95 su 100, quindi una città dove è molto consigliato investire in attività turistiche.

Full Price ha da poco iniziato il suo percorso lavorativo in questo territorio e siamo certi che sarà pieno di soddisfazioni.

Per ulteriori informazioni su Nashville vi consigliamo di visitare il sito Visit Music City.

Mentre per gli altri articoli sul Revenue Management Extralberghiero visita il nostro Blog

E come sempre.. Buon Revenue!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.